Forums I nostri Pensieri Riflessioni

Taggato: 

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 29 totali)
  • Autore
    Risposte
  • #10739
    Angie
    Partecipante

    Ma capita anche a voi ??Incontri un amico e ..come stai ??(tu racconti un pò riassumendo )lui dopo 5 minuti e dimmi come stai ?(tu :ma …mi ha ascoltata prima ??torno a ripetere ??no rispondo bene e vado via con una scusa )2 ..vieni a trovarmi che mi spieghi bene che cura fai (tu vai ..ti parla di lei ,dei suoi problemi e dopo tre secondi che spieghi di te cambia discorso e allora invento una scusa e me ne vado )poi c’è chi ..se succedeva a me sarei già morta,io non sono forte come te .sono riusciti a dirmi anch’io ho mal di schiena sapessi che dolori …(???)a volte penso di mandare tanti a ….ma rimarrei con poche amiche e forse devo rispettare come ognuno reagisce a questo male, quindi mi rattrista appena successo ma poi …mi fà scuotere la testa e sorridere perché tutti “questi “forse non sanno che anche loro ogni giorno rischiano di morire :covid,infarto,incidenti hanno la percentuale più alta e quindi allora siamo tutti nella stessa barca .Viva la vita !!(menomale che ho la forza di mio marito, suoceri,zia e due amiche )

    #10740
    stella-marina
    Partecipante

    Ciao Angie!
    All’inizio mi è capitato di provare a raccontare alle persone più vicine a me (due in particolare) ciò che stavo provando e come stavo in quel momento a loro richiesta, poi ho capito che le persone a volte anche quelle più vicine a noi non contengono certi argomenti, con il tempo ho imparato a non dire assolutamente nulla di me e sulla mia salute se non alle persone che anche solo con uno sguardo capiscono se pur lontanamente ciò che si può provare. Alle persone in generale dico che va tutto bene, e loro neppure si accorgono che sono cambiata, anzi certi mi dicono , accidenti come sei in forma il tempo passa e sei sempre più in forma… pensa tu cosa hanno mai visto prima! Io mi sono ammalata nel 2019 poi il covid non ha permesso molti contatti quindi tanti non sanno… una mia cara amica ( lo è ancora adesso ma la tengo a distanza per evitare di perdere il mio così delicato equilibrio) quando mi ammalai dopo un mese mi disse, sai anche mia cugina ha un t..,. E vivrà poco… , da quel giorno , Dio nel cuore e sole in tasca sono il mio motto … non permetto più a nessuno di fare certi commenti perché poi influiscono sulla mia sensibilità tanto da stare male e non dico neppure quando ho i controlli..se non a chi capisce ciò che mi può passare nella mente! Un abbraccio Angie 💖

    #10748
    aster
    Partecipante

    Vi capisco molto bene. Io faccio parte della categoria di chi non ne parla con nessuno perché innanzitutto non ci voglio pensare e perché alla fine c’è solo tanta curiosità.
    Comunque è vero che si può morire in qualsiasi momento per un’altra causa, ma lo sappiamo bene che prima non ci pensavamo (quasi mai!!!)
    E aggiungo una cosa: come ci comportavamo noi prima di ammalarci, quando anche noi pensavamo che potesse capitare solo agli altri? Eravamo così diverse? Io no. Ascoltavo, queso sì, ma dopo cinque minuti la mia vita era quella di prima… e quanto ero ignorante! Quante volte ho detto a una mia collega che è mancata due anni fa e che ha convissuto col cancro al seno per più di 25 anni, metà da metastatica, che la vedevo bene. Ed era vero, io la vedevo bene, ma in buona fede pensavo di darle coraggio. Ora ci penso spesso, ma penso fosse abituata ai commenti idioti. Con questo nessuna reprimenda per noi che ci lamentiamo per l’atteggiamento altrui, però non vorrei che ci crogiolassimo troppo sull’insensibilità umana. Fa parte del DNA cacciare la malattia di torno ed anche chi la incarna. Alla fine sappiamo bene che possiamo parlarne quasi solo con chi ha esperienza diretta. Un carissimo saluto a tutte💪🏻💪🏻💪🏻❤️❤️❤️

    • Questa risposta è stata modificata 2 mesi, 2 settimane fa da aster.
    • Questa risposta è stata modificata 2 mesi, 2 settimane fa da aster.
    #10751
    Susanna
    Partecipante

    Ciao! Io sono ammalata da un anno con metastasi al fegato fin dall’inizio… mi è capitato che la farmacista guardando la mia ricetta per il letrozolo mi abbia detto: oddio ha la 048 di esenzione! Dio me ne guardi e liberi per fortuna io non ce l’ho! Per un istante l’ho guardata basita… e poi le ho detto: caspita (non era proprio caspita) che culo!!! Al di là dell’episodio grottesco anch’io non ne parlo troppo perché poi è difficile spiegare come si sta davvero… fisicamente… moralmente? E poi non ho voglia di essere guardata con compassione… forse non ho ancora preso abbastanza le misure io per prima verso me stessa e gli altri…

    #10765
    beba2010
    Moderatore

    Abbiamo tutte un buon campionario di personaggi da collezione. Spezzo però una lancia per i “sani”: se cercano di tirarci su, in modo magari sciocco e inadeguato, pensiamo che non capiscano la gravità della nostra malattia, se si spaventano o commentano drasticamente, li prenderemmo a sberle. Questo è uno dei motivi per cui della mia malattia parlo nel dettaglio solo con chi ci è passato: gli altri, per quanto bene ci vogliano, hanno pochi strumenti.

    #10768
    stella-marina
    Partecipante

    Ciao a tutte….
    Intanto vi abbraccio 🤗 forte , stamattina mi sono svegliata presto e con una grande ansia 😧 ho paura di tutto , a volte mi capita ma oggi è dura… aspetto che passi… credo succeda, ma tutto questo a volte è un po’ insopportabile oltre tutto il resto, tra la fine mese e inizio ottobre ho tutti gli esami, per ora ho tenuto duro liberando un po’ la mente con il lavoro e facendo passeggiate ecc… ma il pensiero torna come una goccia… ho tanta paura anche per questa terza dose di vaccino … 🥺 però non voglio rattristarvi anzi vorrei comunque dire che ringrazio di esserci e di poter scrivere queste cose anche con l’ansia! ❤️

    #10769
    mauraanna
    Partecipante

    Carissime,

    è difficile per coloro che non sono passati dalla malattia oncologica capire che cosa proviamo e condividere le nostre paure.
    Gli amici, quelli veri forse riescono ad interfacciarsi con noi in modo “intelligente” ma sono convinta che, anche per loro, è dura in quanto, non sempre un’intervento, una battura, una frase di rassicurazione temono non venga intesa nel modo giusto

    Ne ho la prova io in questi giorni, da malata oncologica in follow up..Ho una cara cugina di mio marito che, purtroppo, è incappata in questo terribile male ed ora si stà sottoponendo alla chemio ma, mi rendo conto che, pur essendoci passata, non riesco a trovare le parole adeguate per darle un minimo di conforto e di sostegno..per farle sentire la mia vicinanza..

    Poi non parliamo poi di quelle persone che ti guardano con compatimento pensando che a loro, forse, non toccherà mai..e che ti fanno battute stupide sul fatto che bisogna lottare ed essere ottimisti..

    Vi abbraccio forte forte tutte..

    #10770
    Angie
    Partecipante

    Ciao stella marina
    Ti capisco, l’ansia, purtroppo ad ogni controllo, anche se gli faccio ogni tre mesi non mi passa e penso non passerà mai ,però io vado avanti cercando di pensare che male che vada ..c’è sempre una terapia che mi aspetta e così posso avvicinarmi magari un giorno a una che appena scoperta mi guarirà. Ti posso aiutare a pensare positivo per te e aspetto tue notizie. In bocca al lupo abbracci e buona giornata a tutte .Grazie a questo forum l’unione fà la forza!

    #10771
    stella-marina
    Partecipante

    Grazie Angie ❤️ ☀️ ❤️

    #10772
    patrilu
    Partecipante

    Io faccio parte della categoria che, alla domanda come stai, parla apertamente della malattia. Per diversi motivi: non riesco a mentire quando mi si chiede come sto, forse ho bisogno di parlarne, e voglio che la gente capisca che la malattia può far parte della vita, più o meno come le altre rogne che capitano a tutti. Mi sono ritrovata davanti alle reazioni più disparate, alcune mi hanno fatto rimanere male, e soprattutto mi arrabbio con chi mi dice: “sei una guerriera, ne uscirai vincitrice”. Ma ho anche capito che col tempo le persone a me più vicine stanno imparando anche loro, insieme a me, a gestire questo fardello e a non dire più troppe idiozie. E a chi non ci prova manco a capire, o manca di empatia, semplicemente ne parlo solo in generale.

    #10777
    uffola
    Moderatore

    Personalmente non ne parlo troppo con le persone esterne alla mia famiglia, a meno che non mi facciano la domanda diretta e allora rispondo, rimanendo cmq molto vaga.
    Non per vergogna o altro, semplicemente so già che non mi sentirei capita ed evito di metterle a priori in difficoltà.
    Però faccio fatica ( mio limite sicuramente a questo punto) a capire chi è sparito e che fino a poco prima era presente nella mia vita. Troppe persone ( per lo più parenti) non hanno trovato nemmeno il tempo di un SMS, un caffè nemmeno a dirlo…mi invitano a battesimi, matrimoni, vogliono condividere le loro gioie
    con me (??) ma in questi anni non mi sono mai venuti a trovare, mai mi hanno chiesto come stavo, mai passati per un caffè, per queste cose il tempo non lo hanno mai trovato.
    Credo che la BB porta con sé oltre al dolore fisico, psicologico e tutto il resto anche tanta e troppa solitudine.

    Riguardo le frasi inopportune, beh credo potremmo tutte scrivere un libro…

    #10779
    stella-marina
    Partecipante

    È difficile far capire agli altri che fortunatamente non devono fare i conti con questa situazione…. E poi i parenti… questi sconosciuti! spero che per la maggior parte di voi siano stati presenti, nel mio caso no… come per Uffola… lo avranno fatto per paura? Non lo so… so solo che prima del 2019 con le mie cugine andavo al mare dopo di che non sono più riuscita ad andare al mare con loro, voi non mi conoscete di persona ma vi posso assicurare che non avrei fatto pesare nulla di me… avrei voluto solo condividere un momento insieme… però in compenso ho ripreso contatti con persone che da tempo non vedevo e con loro mi sono divertita! E anche con i miei colleghi di lavoro… sto bene con loro… a parte uno che vedo una volta all’anno che mi ha detto … nella tua situazione puoi solo sperare di fare ciò che ti fa felice in poco tempo… ecco quel giorno ci sono rimasta davvero male… oggi poi sono in ansia e mi tornano alla mente tante cose devo riprendere il centro! Un abbraccio ❤️

    #10793
    chiarinu
    Partecipante

    ..proseguo il filo riflessioni..ho una amica del cuore che circa due anni fa si è incocciata con una malattia insidiosa..la miastenia..malattia neuro vegetativa..che non si vede..e che sente solo lei..dice che è impossibile spiegare ..e a parte i familiari stretti e il neurologo.. è inutile spendere tempo e parole..la guardano come se parlasse altra lingua..dicendo tra se..che neppure lei sapeva prima ..che esistesse una cosa così..tornando a noi..a me..se prendo il discorso è x dire fai prevenzione..soprattutto con le giovani…certo ansia da controlli..quella non manca..ma senza quelli starei peggio..certo..sono dieci anni ..un po’ di calletto indurito..aiuta..mettiamola così,un Basin..a tutte..

    #10794
    chiarinu
    Partecipante

    `❤️❤️👩

    #10795
    stella-marina
    Partecipante

    Hai ragione Chiarinu , il bello di questo forum è anche quello di vedere le cose da un’altra prospettiva, ti ringrazio per questa riflessione , vedi io non ci avevo mai pensato di trasmettere il messaggio di fare prevenzione forse perché sono troppo fifona per farlo… o forse perché è passato poco tempo… non so… ci proverò ❤️

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 29 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.