Forums I nostri Pensieri

Stai visualizzando 16 topic - dal 1 al 15 (di 56 totali)
    • Discussioni
    • Partecipanti
    • Risposte
    • Ultima risposta
    • Policy del sito care e cari, poco fa gli amministratori hanno cancellato un post molto critico e diffamatorio nei confronti di una struttura e di un medico oncologo, che era citato con nome e cognome. Questo forum è un luogo di conforto per chi affronta la malattia e anche di confronto. Nessuno impedisce a ciascuno di noi di raccontare anche criticamente la propria esperienza in strutture che, per i più vari motivi, non ci hanno soddisfatto.  Non possiamo però permettere né attacchi personali né sfoghi che, se giustificati, hanno la loro sede idonea altrove. Prego quindi tutti gli iscritti al forum di rispettare questi parametri nei propri interventi, anche considerata la responsabilità diretta degli amministratori nella gestione del forum. Grazie.

      Iniziato da: beba2010

    • 1
    • 1
    • 30/11/2019 at 13:48

      beba2010

    • Riflessioni Ma capita anche a voi ??Incontri un amico e ..come stai ??(tu racconti un pò riassumendo )lui dopo 5 minuti e dimmi come stai ?(tu :ma ...mi ha ascoltata prima ??torno a ripetere ??no rispondo bene e vado via con una scusa )2 ..vieni a trovarmi che mi spieghi bene che cura fai (tu vai ..ti parla di lei ,dei suoi problemi e dopo tre secondi che spieghi di te cambia discorso e allora invento una scusa e me ne vado )poi c'è chi ..se succedeva a me sarei già morta,io non sono forte come te .sono riusciti a dirmi anch'io ho mal di schiena sapessi che dolori ...(???)a volte penso di mandare tanti a ....ma rimarrei con poche amiche e forse devo rispettare come ognuno reagisce a questo male, quindi mi rattrista appena successo ma poi ...mi fà scuotere la testa e sorridere perché tutti "questi "forse non sanno che anche loro ogni giorno rischiano di morire :covid,infarto,incidenti hanno la percentuale più alta e quindi allora siamo tutti nella stessa barca .Viva la vita !!(menomale che ho la forza di mio marito, suoceri,zia e due amiche ) 1 2

      Iniziato da: Angie

    • 11
    • 29
    • 30/09/2021 at 14:28

      stella-marina

    • Riflessione. Davvero è meglio il day hospital? Alcuni giorni fa, su una rivista di ampia diffusione (IoDonna del Corriere) ho letto un breve articolo che esaltava il fatto che l’operazione di quadrantectomia venga sempre più effettuata in day hospital, consentendo alla paziente di rientrare immediatamente a casa e limitando l’impatto emotivo dell’intervento. Ci ho pensato un po’ e non credo di essere d’accordo. A parte il fatto che il day hospital rispetto al ricovero consente soprattutto all’ospedale di ottimizzare le risorse, c’è secondo me un altro aspetto da considerare. Una dimissione immediata comporta tornarsene a casa con un bel fastidioso drenaggio che nei primi giorni non è facile da gestire, e poi, secondo punto, dopo un intervento io preferirei essere circondata da medici e infermieri, più che da familiari che mi vogliono bene ma certo non saprebbero gestire adeguatamente eventuali problemi. Il mio intervento risale a quindici anni fa, avevo fatto anche la dissezione ascellare e quindi faccio poco testo, ma mi piacerebbe sapere cosa ne pensate.

      Iniziato da: beba2010

    • 9
    • 10
    • 06/09/2021 at 18:12

      Bina6

    • Consiglio nuova cura Ciao a tutte/i Sono nuova e volevo chiedere: Siccome ho iniziato da 6 giorni una nuova cura dopo letrozolo che non funziona più( dopo 6 anni )mi hanno dato abemaciclib e fulvestrant. Oggi ho iniziato ad essere stanca e disinteria...ho preso due pastiglie di imodium e dopo ??devo continuare ogni giorno a prenderlo o solo se ho ancora disinteria??Scusate magari qualcuna può consigliarmi anche cosa mangiare per state meglio perché ho sempre mangiato verdura e frutta e carne bianca ed ora oltre al riso non só più cosa mangiare per avere meno problemi.

      Iniziato da: Angie

    • 4
    • 5
    • 11/08/2021 at 15:15

      Susanna

    • Piccoli momenti di fragilità Mie care dure, quella di ieri è stata per me una giornata pesante: no, non ci sono esami sconfortanti o doloretti che mi angosciano, ma "una di noi" (per non creare confusione preciso che non è nel forum) è andata via. Mi sono ritrovata a piangere a dirotto, sola, con la paura che ti attanaglia e la tristezza e la rabbia che sale contro questa bestia nera che tentiamo di domare con tutte noi stesse ma che poi, a volte, sembra annientarci in un battito di ciglia. Non volevo gravare con questa mia riflessione su di voi, che già di pensieri ne avete tanti ma, come disse qualcuna, questo è l'unico posto dove non devo fingere per non far preoccupare gli altri o perché temo di fare compassione. A volte la disperazione mi travolge ma poi si torna in piedi, dritte e dure come muri. A te Antonella il mio grazie per la forza con cui fino all'ultimo hai amato la vita.

      Iniziato da: kay74

    • 6
    • 7
    • 20/05/2021 at 14:59

      Eli75

    • Vita al contrario Ciao amiche care, visto che la Beba mi tira l'amo nel post sui gatti non posso esimermi dal passare a portarvi un saluto e un po' di belle notizie. Dunque, a parte i nervi lesi da pandemia (e ci mancava pure la sospensione di Astra Zeneca, avevo la prenotazione tra 3 settimane) quest'anno di peste è stato foriero di novità. Piccola premessa per spiegare il titolo del post: non esiste niente nella mia vita che sia andato secondo una linea di normalità (a parte lo studio). Immaginavo per me una famiglia tipo mulino bianco, e sono zitellissima con gatti. Immaginavo che il cancro si potesse accontentare di essersi portato via mia madre, e invece è venuto a trovare anche me. Immaginavo che la serietà e l'impegno sul lavoro sarebbero stati apprezzati sempre, ma non è stato così. Immaginavo di spararmi 4 viaggi l'anno, ed è arrivato il Covid. Eccetera. Come tante di voi sanno, il passaggio della malattia mi ha rimesso bene in movimento; certo, per ora l'ho sfangata, ma la guardia resta alta. Mi impegno però nel rendere il presente il famoso poema di nuove gioie. E proprio nell'anno della peste mi sono portata a casa la seconda laurea (progettata il 12 novembre 2015, al ritorno dalla risonanza magnetica: dovevo cercare qualcosa che non mi lasciasse affogare, e mi sono aggrappata allo studio e all'Alaska). Ho anche cambiato lavoro: ero talmente avvelenata dall'ambiente tossico in cui stavo che praticamente vivevo il lavoro come una condanna ai lavori forzati. Ora ai lavori forzati ci sono per davvero, ma sono contenta anche se sono affogata di cose da fare, perchè ho ritrovato la mia libertà intellettuale. Ho sofferto di insonnia da mesi, adesso da un paio di notti dormo e pure sogno dolci avventure. Chissà mai che la peste non mi porti una persona con cui fare un pezzo di strada insieme! Non so cosa mi porterà domani, ma so che ci voglio essere, e ben presente. Lascio a questo vento un bacio per tutte voi, un abbraccio

      Iniziato da: lillybuddy

    • 6
    • 6
    • 21/03/2021 at 08:28

      ele474

    • buona giornata internazionale del gatto! qui, e non negli off topic perché da sempre sostengo che i miei felini siano la mia terapia migliore. Gina (sarebbe Ginevra, ma le si adatta di più il nomignolo ruspante), finta certosina, intelligenza inarrivabile, boss incontrastata del condominio e capace di empatie insospettabili. Gedeone, enorme patatone bianco e nero tutto muscoli, affettuoso e appiccicoso come una cozza e appassionato di gorgheggi notturni. DottorGennaro, rigatone scugnizzo, pettegolo e ficcanaso, il gatto più simpatico che abbia mai avuto. auguri a tutti i vostri gatti e a tutte le nostre terapie a quattro zampe!

      Iniziato da: beba2010

    • 5
    • 8
    • 16/03/2021 at 17:33

      lillybuddy

    • auguri! auguri a chi si sta chiedendo "perché a me?" auguri a chi sente il terrore vero, e la terra franare sotto i piedi auguri a chi ci legge e ha paura di scrivere auguri a chi ha una flebo nel braccio e sorride pensando a quelli arrabbiati perché non possono sciare auguri a chi si sveglia ogni mattina pensando "sono ancora qui!" auguri a chi si emoziona vedendo i primi capelli rispuntare in testa auguri a chi è travolta dagli amici veri auguri a chi butta l'ultima scatola dell'ultimo farmaco auguri a chi esce da una tac saltando di gioia auguri a chi sta bene ma ha i brividi a ogni controllo auguri a tutte noi, auguri alla nostra vita. 1 2

      Iniziato da: beba2010

    • 19
    • 23
    • 06/01/2021 at 16:35

      luciabricsia

    • Non scrivo più da tanto tempo… <p dir="ltr">Non scrivo più da tanto tempo, leggo,  e condivido gli stati d'animo di ognuno, mi ricordo le mie paure, i traguardi, le mani che mi hanno accompagnato nel cammino , "passo dopo passo", le lacrime tristi e quelle felici. Le giornate degli esami, la necessità di essere sola, di voler vivere quei momenti fino in fondo, buoni o cattivi (che poi cattivi si sono sempre trasformati in molto meglio) Si perché da quando ho scoperto l'intruso, nel 2008, la ricerca ha fatto grandi passi , ha modificato le cure, ha consentito di trovare percorsi diversi Io non ho più un seno, ho una protesi, una normalità agli occhi esterni perché quando ti guardano sei "come gli altri" ma questo non è vero, sono molto più forte, ho imparato che la paura mi aiuta a capire come muovermi meglio, che è giusto disperarsi, piangere, essere adirati, che tutto questo serve per rimboccarti le maniche e andare avanti Sono stata "licenziata da paziente oncologica" un po' prima dei 10 anni , e  ho festeggiato come una pazza, questo non vuol dire che non faccio controlli, che ogni volta che faccio un esame non mi senta un pulcino... La paura è sempre con me e guai se non fosse così, significherebbe essere spavalda non aver capito quello che ho vissuto. In questi anni si fa pulizia, non solo di cose materiali, di sentimenti, si riconfigurano le priorità E in questo cammino ho incontrato la mia "famiglia allargata" che ho trovato grazie al vecchio forum, pomeriggi milanesi, tisane, <u>chiacchiere,</u> per imparare a conoscersi anche di persona. Abbiamo aderito in tante, con la gioia di scoprire chi si celasse sotto i nostri Nickname, e poi un gruppetto di noi ha iniziato a sentirsi con whatsapp, pensate per diversi incontri non ci siamo mai scambiate il numero di cellulare ... Nessuno escluso, a chi faceva piacere Ora ho la famiglia allargata, una di quelle che vale oro, due parenti sono i nostri angeli, con loro abbiamo condiviso la malattia, abbiamo conosciuto chi amavano e ora sono nella nostra famiglia Come mi hanno sempre insegnato LA FAMIGLIA NON È UN ELENCO SULLA CARTA, LA FAMIGLIA NON È IL SANGUE,  MA È L'AMORE Io ho sempre vissuto in una famiglia allargata, e ho sempre combattuto con chi non ha mai capito, con chi cercava di farmi cambiare idea... OHANA è un mio tatuaggio Non so se con tutto quanto ho scritto sono riuscita a spiegarmi, i sentimenti sono sempre difficili da descrivere Una cosa sola per tutte, tutti, camminare tenendosi per mano, condividere tutto senza aver paura di non essere capiti, (per chi decide di cambiare strada "buon cammino") perché il nostro futuro sarà più facile insieme, tutto sarà superabile E come mi ricorda il mio piccolo - che ormai non lo è più - non dimenticarsi mai di ridere è la cura migliore per ogni malattia Lo so che sembra assurdo...</p>

      Iniziato da: poppy66

    • 5
    • 5
    • 18/12/2020 at 08:03

      mauraanna

    • Un anno di extralife Un anno fa entravo in sala operatoria. Ne sarei uscita 5 ore dopo completamente cambiata. In questo anno ho lasciato indietro tante cose: la spensieratezza, i capelli colorati, i " lo faccio dopo" e le certezze. Ma ho anche trovato tanto altro, inaspettatamente. Non sono una guerriera, sono una pigra e scellerata fatalista, però questa mia extralife, che mi manda un po' in affanno, io la amo e voglio viverla appieno!

      Iniziato da: kay74

    • 4
    • 4
    • 15/12/2020 at 20:16

      mauraanna

    • undici anni Era il 30/11/2009, ed era lunedi. La sera, durante la solita doccia quotidiana, sentii un nocciolino nel seno dx. Dal giorno dopo via con visite, esami diagnostici, ago aspirato, operazione, ecc..ecc..ecc.. Sono passati esattamente undici anni, e sn ancora qui. Un saluto a tutte voi.

      Iniziato da: simona64

    • 5
    • 5
    • 03/12/2020 at 21:05

      Eli75

    • la mia storia mi chiamo marzia ho 52 anni e ho scoperto dopo una risonanza magnetica con contrasto e due biopsie di avere un tumore maligno all ovaio , ho incominciato ha fare la chemio , e mi sembra che tutto imi sta crollanda adosso vorrei poter parlare con qualcuno per confrontarsi e discutere e ricoraggiarsi perchè mi sento sola in questa lotta grazie 1 2 3

      Iniziato da: marzia

    • 17
    • 39
    • 27/11/2020 at 17:15

      aster

    • 5 anni… Ed eccomi arrivata ai mitici  5 anni dalla diagnosi…. che dal punto di vista clinico non mi danno proprio nessuna patente di tranquillità, ma sono un momento di riflessione e un'occasione per salutarvi. 5 anni fa a quest'ora ero accucciata in ingresso a piangere mentre i gattonzoli mi giravano intorno increduli, non sapevano cosa fare, non avevano mai visto la mamma singhiozzare così. Ora sto scrivendo la mia tesi di laurea. E' difficile dare una definizione a questi 5 anni: sono stati tutt'altro che spensierati, e pieni di dolori, ma se mi guardo indietro sono stati i più vitali della mia vita da adulta, io non mi ricordo come fossi prima. O meglio, me lo ricordo ma non ne ho nessuna nostalgia: lagnosa, mezza depressa, perennemente inguaiata con l'imbecille di turno, insicura, ecc  ecc. Senza obiettivi, senza prospettive. Ora finalmente sono quello che sono sempre stata: una sonora testa dura, ma con tanta energia e tanta vitalità e con il desiderio di incanalarla solo in cose belle, strabattendomene altamente di chi non è in sintonia con me (anche se nel mio caso ad esempio è la mia famiglia di origine a essere un bel passivo, ma amen). Mentre piangevo mi ricordo che decisi di trovare un appiglio per non lasciarmi andare: non avevo ancora visto l'Alaska, e non volevo morire senza aver preso una laurea letteraria. Ho visto l'Alaska, e tanti altri posti incredibili: una bella mazzata smettere di viaggiare, ma la Natura qui vicino mi ha comunque offerto un bel rifugio. E nell'anno della Peste cambio pure il mio odiato lavoro, nuova Azienda dal 1 dicembre. Non ho dovuto aspettare il Covid per capire che la vita ci fa ripianificare tutto giorno per giorno, ma anche se so che verranno ancora momenti bui, sono sicura tutta la bellezza vissuta fino ad oggi mi darà ristoro. Le famose oscillazioni ci sono sempre, ma so che la luce torna, non dobbiamo mai smettere di cercarla anche a costo di farci venire il torcicollo. Abbracciamola, abbracciamoci (anche se virtualmente).

      Iniziato da: lillybuddy

    • 12
    • 13
    • 19/11/2020 at 09:15

      lillybuddy

    • Stampelle : CIAO Solo pochi giorni fa ho trovato il coraggio di parcheggiarle dietro il mobile della camera. Le ho sempre tenute nel bagnetto di servizio in bella vista. Non so nemmeno io perché...paura, scaramanzia, boh Una la tenevo anche in auto...metti che camminando mi viene dolore? Sono passati tre anni da quando dovevo per forza usarle. Mi hanno sorretto, aiutato...ma è arrivato il momento di metterle via.  So che potrebbero ritornare utili...ma per ora voglio godermi le passeggiate tranquilla, ho dei limiti è vero... pazienza, non è la fine del mondo...non posso visitare borghi con scalini, sali e scendi, non posso correre, andare in bicicletta, andare in moto col mio centauro del cuore ( maritino adorato) non posso accedere ad ogni tipo di spiaggia, non posso nuotare, spero sempre nella presenza di un'ascensore, e allora? Chissenefrega!!! Passeggio, porto a spasso il mio cane, mi godo i paesaggi dall'alto se non posso scendere, sento il vento sul viso, mi faccio scaldare dal sole, chiacchiero con chi incontro, fotografo tutto, cercando la foto perfetta e cerco di sorridere il più possibile, ogni volta che posso...ci sarà il tempo delle lacrime, ma non è ora, non è oggi. Perciò dico alle mie stampelle: CIAO! 1 2

      Iniziato da: uffola

    • 16
    • 20
    • 17/11/2020 at 11:30

      kay74

Stai visualizzando 16 topic - dal 1 al 15 (di 56 totali)
  • Devi essere connesso per creare nuovi topic.