Forums I diritti del Malato Legge 104 ( art.3, comma 3)

Stai visualizzando 5 post - dal 1 a 5 (di 5 totali)
  • Autore
    Risposte
  • #12434
    Pea
    Partecipante

    Ciao a tutte! volevo chiedervi qualche info in merito alla legge 104 (nello specifico con riguardo all’art.3, comma 3 – disabilità grave) perché ho molta confusione sul punto, anzi scusate se le mie domande vi potranno sembrare magari sciocche🙄. Mi pare di capire che l’art 3, comma 3, della legge 104 venga concesso per la prima annualità di richiesta nel caso di insorgenza della patologia oncologica dopo di che, nella generalità dei casi, alla scadenza di detta annualità, venga revocato. Quindi alla scadenza dell’anno in sede di revisione si perde la possibilità di accedere alla fruizione di permessi in giorni (3 al mese) e/o ore previsti da tale disposizione😟🫣. Volevo capire se i protocolli sono univoci in tal senso o se ogni commissione territoriale si regola con un margine di discrezionalità più
    o meno vario, rispetto alle altre e se determinate terapie (specificatamente presumo ad esempio la chemioterapia) possano generare una proroga del riconoscimento della disabilità grave o se dopo il primo anno, per le vostre esperienze personali, la stessa venga automaticamente revocata a prescindere da eventuali terapie sostenute nel corso della prima annualità o ancora in corso. Mi sembra di comprendere che la terapia antiormonale che si sta assumendo all’atto della revisione non sia proprio minimamente considerata per un rinnovo della legge 104…aspetto vostre news e vi ringrazio per la vostra attenzione 👍😘

    #12436
    uffola
    Moderatore

    cara Pea, dipende dalla commissione purtroppo.
    Personalmente mi sono vista riconoscere la 104 art. 3 comma 3 la prima volta per tre anni consecutivi ( facevo terapia ormonale)…poi sempre riconosciuta da quando sono diventata metastatica, però in questo caso è cambiata la terapia e la frequenza delle visite ospedaliere.
    Ovviamente ci saranno delle linee guida che dovranno seguire e da quello che so dipendono dallo stato della malattia, dalle terapie e dalla frequenza delle varie visite e controlli.
    Un abbraccio

    #12439
    Pea
    Partecipante

    Grazie Uffola per la tua risposta. Mi mette un po’ d ansia l’appuntamento per la revisione… scioccamente lo vivo come un esame e mi genera fastidio come se io fossi sotto valutazione e in attesa di un voto come all’università🫣 …più che altro non so cosa aspettarmi ..se fanno domande o meno..se l’incontro dura poco o molto .. ma nn voglio certo provocarmi stress inutile..ci mancherebbe…un abbraccio anche a te e a tutte le altre😉

    #12445
    uffola
    Moderatore

    Ti capisco… anche a me mettono sempre ansia, più che altro perché non sopporto proprio l’atteggiamento che hanno.
    In genere fanno pochissime domande, si baseranno più che altro sulla documentazione sanitaria che presenterai.
    Il tutto durerà qualche minuto non di più.

    #12484
    aster
    Partecipante

    Ciao io ho la revisione a breve, ma sono metastatica e penso che rinnoveranno. La prima visita è stata abbastanza breve, mi hanno fatto delle domande partendo dalla cartella clinica, ma di sono dimostrati molto gentili e soprattutto nessun atteggiamento inquisitorio. Più che altro si sono soffermati sul fatto dell’autosufficienza motoria, mi hanno chiesto se guidavo o se avevo dolori che mi impedivano una normale routine. Sono stata molto sincera e ho detto che a parte la stanchezza e un po’ di umore non al top ero autonoma. Tra l’altro la commissione era composta anche da un signore disabile su sedia a rotelle, sarà stato per quello che non hanno battuto ciglio? 🤗

Stai visualizzando 5 post - dal 1 a 5 (di 5 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.