Forums Alimentazione Studio DeDiCa

Stai visualizzando 7 post - dal 1 a 7 (di 7 totali)
  • Autore
    Risposte
  • #359

    Buongiorno, 
    Mi piacerebbe sapere se qui c’è qualcuno come me che ne fa parte, per scambiarci opinioni e magari strategie. 
    Se qualcuno è interessato a sapere di cosa si tratta ne parlerò. 
    Grazie a tutte.

    #4632
    silviach
    Partecipante

    non ne ho trovato traccia in rete – che cos’è ?

    #4635

    È uno studio sperimentale condotto dal SSD di epidemiologia e prevenzione tumori del istituto tumori fondazione “G Pascale” sul effetto della combinazione di dieta a basso indice glicemico, esercizio fisico e vitamina D sulla ricorrenza del carcinoma della mammella.
    Lo spacciano come “dieta mediterranea” in realtà non è esattamente cosi.
    Io lo sto seguendo anche se è alquanto faticoso e un po’ deprimente (per il fatto che tantissime cose non si possono mangiare).
    Cose da evitare:
    ogni tipo di zucchero (anche la frutta è limitata a due frutti al giorno, come riferimento prendono la mela, quindi se sono ciliege possono essere una decina, escludendo fichi, ananas, uva, melone, cachi, banane mature).
    Cereali soffiati (tipo quelli per la colazione), farine lievitate (il pane), il riso bianco (quello per i risotti per capirci).
    Alimenti in qualità limitata settimanale
    Max 2 uova
    Max 90 g fi carne rossa
    Max 180 g di carne bianca
    Max 360 g di pesce (possibilmente pesce azzurro)
    Max 160 g di formaggio
    Alimenti da consumarsi giornalmente quantità massime:
    Latte (2%)150 g (meglio evitare però mi hanno detto)
    Amidi non più di 5 porzioni al giorno
    Legumi 1 porz 50 g (max 4 volte a settimana)
    Orzo perlato 1 p. 50 g
    Pasta rigorosamente al dente 1 p 70 g a crudo
    Riso parbolid al dente 1 p 70 g a crudo
    3 cereali gallo 1p 50 g a crudo
    Gnocchi di patate 1p 100g a crudo
    Avena 1p 40 g a crudo
    Pane a basso IG tipo PEMA a grani interi senza lievito 1p 40 g
    Da assumere obbligatoriamente
    Verdure almeno 3 porzioni al giorno 1 porzione 100g se a foglia 1p 250g no verdura fritta no patate
    Mandorle/noci /nocciole /pistacchi/arachidi o semi vari 40g al giorno
    Olio di oliva extravergine, minimo 4 cucchiai al giorno.
    Sicuramente ho perso peso e il colesterolo è rientrato nella norma come prima della chemio e delle cure ormonali.
    Essendo ancora in fase di sperimentazione non so se avrà effettivamente un beneficio sulle recitive.

    Ero interessata a sapere appunto, se c’è altri che la seguono e come affrontano le uscite al ristorante o da amici.

    #4637
    silviach
    Partecipante

    Olio di oliva extravergine, minimo 4 cucchiai al giorno.

    E’ ‘minimo’, non ‘massimo’ ? Se mai, è l’unica cosa su cui sarei allineata ahahah

    #4640

    Si è un minimo 4 cucchiai al giorno.

    Quando ho accettato avevano parlato di dieta mediterranea, ma mi pare abbastanza distante.

    Comunque posso smettere quando voglio.
    Ma se può aiutarmi a non avere recitive.
    Ho molta paura. Non so se psicologicamente sarei in grado di affrontare di nuovo tutto l’iter del operazione e della chemio.

    Ero un po’ in sovrappeso, ma comunque ho sempre mangiato sano. Ho allattato al seno. Ho sempre fatto attività sportiva regolare. Non fumo.
    I miei esami erano sempre perfetti.
    Non soffrivo di nulla.
    La diagnosi di cancro mi è arrivata come una tegola dal tetto.
    Qualsiasi cosa possa scongiurare il ripresentarsi cerco di seguirlo.

    #4727

    Sono iscritta al progetto dianaweb.org, si discosta un bel po’ da questo, niente carne rossa, latte, gnocchi e anche l’orzo perlato, meglio decorticato…Per il ristorante va bene il pesce, la pasta di grano duro, le verdure, la carne bianca…

    #4729

    Ciao
    io appena terminata la radio e quindi le cure, ho iniziato a seguire una alimentazione – concordata con un medico – che ricorda un po’ quello che scrivi tu, però non ho eliminato del tutto gli zuccheri: ogni tanto un pezzetto di cioccolato fondente o una fetta di torta fatta in casa e poi ho i miei cereali a colazione senza i quali mi girerebbe storto fino a sera…
    Insomma già ho smesso di fumare (e a distanza di quasi tre anni ancora ci sono momenti in cui me ne accenderei una per ogni dito tipo zufolo),
    già non bevo più nemmeno una birretta ogni tanto (e quando me la offrono dico di no con una smorfia di dolore), bevo il caffè amaro ed evito zuccheri aggiunti e cibi grassi… non posso togliermi tutto sennò cadrei davvero in depressione!

Stai visualizzando 7 post - dal 1 a 7 (di 7 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.