Topic avviati nel forum

Stai visualizzando 4 topic - dal 1 al 4 (di 4 totali)
    • Discussioni
    • Partecipanti
    • Risposte
    • Ultima risposta
    • Altro giro, altra corsa <p style="text-align: left;">Care dure, vi scrivo per aggiornarvi su mamma B.</p> La pet tc ha evidenziato progressione alle ossa con un SUV di 11, progressione al fegato sia di dimensioni che di suv rispetto a luglio quando era in remissione. Ciò che davvero mi preoccupa è che al fegato è presente anche la steatosi. I valori del sangue sono ancora nella norma, solo il GOT sta aumentando ma è a 39 ed il max è 34 quindi davvero lieve. Mi chiedo come sia possibile una progressione così repentina. A settembre era visibile una sola metastasi al fegato. Mia madre, che alcune di voi hanno conosciuto, ha 66 anni, la natura del tumore è ormonale 90% estrogeni 75% prog con un her2 low (2+). Nessuna mutazione presente (fatto test di brca1 2 e anche pik3ca). Lunedì andiamo dall'oncologa, inutile dirvi che ho un umore davvero pietoso. Mamma sembrerebbe stia meglio di me ma credo che provi solo a nascondere anche la sua di preoccupazione. Un abbraccio Fede 1 2

      Iniziato da: fede21 in: La malattia avanzata

    • 10
    • 21
    • 26/11/2022 at 15:37

      mauraanna

    • Progressione fegato e ossa Care dure... Credo proprio che palbociclib e femara abbiano alzato bandiera bianca. La pet di questa mattina di mamma è stata una bella doccia gelata: nuove metastasi ossee al rachide, coste, sterno, bacino e femore destro. In più, 5 noduli centimetrici al fegato e qualche linfonodo ascellare. Eppure la pet di gennaio era pulita.. tutta questa progressione in così poco tempo non me la spiego, ma non ha importanza ora. Domani mattina abbiamo visita con l'oncologa, chissà cosa ci prospetterà, se capetacibina o altro. Inutile dirvi che mamma è parecchio a terra, non ha dolori e non si aspettava assolutamente queste notizie, io alcuni momenti sto peggio di lei.. ho 29 anni e proprio non voglio immaginarmi di perderla. Domani vi scriverò il verdetto dell'oncologa, avrò bisogno dei vostri preziosi consigli sulla prossima terapia. Vi abbraccio tutte Fede

      Iniziato da: fede21 in: La malattia avanzata

    • 5
    • 11
    • 16/05/2022 at 18:21

      Love 13

    • Cambio di terapia o no? Ciao a tutte!:) Vi scrivo per aggiornarvi sulla mia mamma. Metastatica solo ossa da febbraio 2020, palbociclib+ femara +denosumab andati bene fino a aprile 2021. Scopriamo dalle risonanze due piccole metastasi nuove ( per tutte le altre pet sempre negativa) in L1 e L5, proseguiamo con pet e tac per capire l'entità ma troppo piccole e non captanti alla pet. Così si decide di proseguire sempre con la stessa terapia. Controlli di ottobre rmn con aumento di dimensione di queste due bastardine ( al momento 15mm e 17mm), facciamo pet e questa volta vengono captate, fortunatamente nessuna metastasi altrove. Procederemo con radio su di esse ma l'oncologa sostiene che non è un effettiva progressione.. insomma sostiene che non bisogna cambiare la terapia. Cosa ne pensate? Solo perché non sono arrivate agli organi non viene considerata una vera e propria progressione? E se a gennaio non avendo cambiato la cura ce ne troviamo di nuove e questa volta viscerali? Non so che fare, ho paura di andare contro l'oncologa che giustamente fa il suo lavoro, ma ho molta paura per i prossimi controlli di mamma. Aspetto vostri pareri, vi abbraccio tutte!

      Iniziato da: fede21 in: La malattia avanzata

    • 3
    • 6
    • 02/11/2021 at 15:55

      beba2010

    • La mia super mamma: palbociclib + femara + denosumab Ciao a tutte! Vi leggo da tanto tempo ed ho sempre pensato di scrivervi.. così, eccomi qui. Sono una ragazza di 28 anni e a Febbraio 2020 mi è caduto il mondo addosso. La mia mamma, l'unica mia certezza in questa vita ha nuovamente il cancro al seno, questa volta metastatico. Ricordo ancora quel giorno allo IEO quando supplicai la dottoressa della PET di dirmi qualcosa prima del referto così da poter subito contattare l'oncologa e correre ai ripari. E' stato il giorno più brutto della mia vita, mamma aveva metastasi su tutte le ossa, fortunatamente gli organi non erano stati toccati. Abbiamo subito iniziato con femara e radio al bacino e al D3, poi iniziato ibrance e denosumab una volta ogni 28 giorni. Inutile dirvi che i neutrofili di mia madre sono davvero bassi, quindi da 125mg siamo passate a 100mg per poi trovare un equilibrio con 75mg. Mamma non è mai riuscita a fare solo una settimana di pausa ma sempre due poiché i neutrofili sono molto lenti a risalire. Fortunatamente la PET di Gennaio è risultata completamente negativa, ma io ormai vivo con la paura che possano risvegliarsi. Il tumore è di tipo ormonale, grado citologico G2 e Ki67 pari al 25%. Mi chiedo due settimane di pausa non sono troppe? C'è qualcuno che ha esperienze simili? Grazie a tutte! Siete davvero delle super donne, come la mia mamma! <3

      Iniziato da: fede21 in: La malattia avanzata

    • 5
    • 9
    • 27/03/2021 at 18:53

      ele474

Stai visualizzando 4 topic - dal 1 al 4 (di 4 totali)