Forums Le nostre storie desiderio di condividere

Stai visualizzando 10 post - dal 1 a 10 (di 10 totali)
  • Autore
    Risposte
  • #13405
    Milu
    Partecipante

    ciao a tutte. Mi chiamo Marina ed  e’ la prima volta che partecipo ad un gruppo di discussione. in breve la mia storia: ho perso mio marito nel giugno 2019 per tumore all’esofago. Una battaglia durata tre anni e lui è volato via dopo tante troppe sofferenze. non abbiamo avuto figli ma fortunatamente ho amici cari e anche la famiglia di mio marito ci è stata molto vicina. lo scorso anno ennesima prova da superare. Tumore al seno con intervento radioterapia e cura con letrazolo con parecchi effetti collaterali. Sono cambiata molto dopo la morte di mio marito e ho imparato a dare importanza solo alle cose e alle situazioni che lo meritano. sono però molto stanca ed ho dei momenti in cui mi sembra di non trovare più la forza necessaria per andare avanti. vorrei parlare un po’ con voi per condividere questi pensieri. Grazie e mando a tutti un caro saluto e un abbraccio

    #13406
    gilliHope
    Partecipante

    Ciao cara Milu, mi alzo stamattina e leggo le tue parole….capisco completamente il tuo bisogno di sentirti non sola nella realtà difficile dei tuoi giorni, e qui, cominciando adesso con me, troverai tante, tantissime amiche che ti saranno di conforto, proprio perché sono, e siamo, nella stessa barca ad affrontare le tempeste…

    Non esistono parole giuste per cercare di sollevarti dal tuo dolore, la mancanza di tuo marito e l’arrivo del…malefico che ti ha ulteriormente cambiato la vita, è una guerra ingiusta e cattiva, ma cerchiamo di fare fronte comune alle mazzate che il destino prepara per ognuna di noi. 

    Le prove così difficili che ci sembrano insuperabili sono anche la forza che, a nostra insaputa, la vita ci fornisce quando tutto sembra perduto.

    Suonano forse banali e scontate le parole che ti sto dicendo, ma sono le sole che mi nascono dentro quando una nuova amica si affaccia, triste e scoraggiata, e chiede l’aiuto di una condivisione.

    Anche io, otto anni e mezzo fa, annichilita dall’arrivo di un tumore ovarico, ho trovato questo forum che non ho mai più abbandonato, e quando le cose vanno male scrivendo e condividendo trovo forza e coraggio per andare avanti, e quando invece ho qualche vittoria nella guerra al nemico, sono felice di comunicarlo perché sia di sprone un po’ a tutte.

    Sii forte e combatti contro la tristezza per tuo marito che vive ora dentro di te, e per non darla vinta al male che potrai vincere con la medicina che ci sostiene e ci affianca verso la guarigione.

    Scrivi quanto e quando vuoi, qui sarai compresa e amata, pqerché solo chi vive la tua stessa sorte puà comprendere ed amare.

    Ti abbraccio, Gilli.

    #13409
    mauraanna
    Partecipante

    Carissima Milu,

    anch’io voglio darti il benvenuto su questo forum dove non ti sentirai mai sola e dove troverai tante amiche in grado di darti conforto e supporto.

    Sono anch’io stata operata per un carcinoma mammario nel gennaio 2017 dopo un lungo percorso chemioterapico, i controlli vanno bene e sono in terapia con Letrozolo che non mi viene, almeno per ora, sospeso, anche se sono oramai trascorsi i fatidici cinque anni dall’intervento.

    Non ci sono sicuramente parole per lenire il  dolore per la perdita del tuo amato marito, ma ti posso comunque dire che bisogna cercare di vivere giorno per giorno con tutto quanto la vita ci offre, ti capisco perfettamente quando dici che la malattia ti ha insegnato a dare priorità ed importanza alle cose veramente importanti, questo è successo anche a me.

    I tuoi amici e famigliari sono una risorsa importante, una rete sociale al alla quale aggrapparti nei momenti di difficoltà soprattutto emotiva che, purtroppo, la malattia ci lascia come conseguenza. Noi comunque siamo qui pronte a darti il nostro supporto, troverai sempre in questo spazio condivisione e comprensione.

    Di dove sei? Io sono di Torino..

    Un abbraccio forte forte

    Maura

     

    #13410
    silviach
    Partecipante

    ciao Milu, ti capisco – mio cognato è morto un mese fa di tumore all’esofago. Dopo mesi di chemio pesantissima, è stato operato 4 volte in un mese, 3 nel tentativo di curargli un’infezione che non rispondeva agli antibiotici. Questo in una delle migliori sedi ospedaliere specializzate in Italia, l’Unità Esofago dell’ospedale di San Donato Milanese. In casi come questo sarebbe stato meglio il suicidio assistito invece della chirurgia ?

    Io sono stata operata di tumore al seno nel 2016 con radioterapia e terapia ormonale a seguire, terapia che continuo oltre il 5° anno vista l’aggressività del tumore. Con un po’ di fatica ho capito che conviene focalizzarsi sul bicchiere mezzo pieno, conviene godersi la vita finchè stiamo abbastanza bene – avremo modo di arrabbiarci e preoccuparci se e quando le cose dovessero volgere al peggio. Questo forum ci permette di avere una visione più ampia e di condividere informazioni, esperienze, soluzioni con altre persone nelle nostre condizioni.

    Verrai a Firenze ? Sarebbe un’ottima occasione per conoscerci di persona e creare qualche amicizia. Spero di vederti !

    #13411
    beba2010
    Moderatore

    Ciao Milu, benvenuta tra noi e un grande abbraccio. Questo forum è un porto sicuro per tutte le volte in cui potremo esserti utili.

    #13415
    Milu
    Partecipante

    ciao e un grazie immenso per la vostra presenza. A volte è così difficile condividere questo dolore anche con le persone più care perchè hai paura di pesare, di non essere più quella che eri e forse non desiderare neanche più di esserlo. Certo si cambia e non tutti accettano questo cambiamento ma pazienza forse tutto questo servirà a fare chiarezza. un abbraccio

    #13416
    Milu
    Partecipante

    ciao a te e grazie. le tue parole mi sono di conforto anche perchè è così difficile almeno per me condividere con le altre persone tutta questa sofferenza. ho sempre paura di pesare sugli altri, di intristirli e quindi cerco sempre di fare finta di nulla. Ma questo non va bene perchè gli altri lo sentono quando non sei spontanea. una volta amavo molto viaggiare, ora tutto mi spaventa ma chissà che non riesca a cogliere il tuo invito. ti mando un abbraccio grande. Tu come stai? a presto

    #13421
    Moni33
    Partecipante

    Salve Milù anche io in maggio 2021 quadrantectomia ,radio e letrozolo.

    Posso in parte capire il tuo dolore per la morte di tuo marito ma è giusto che se il nostro tumore non ha richiesto chemio dobbiamo cercare di andare avanti. Per gli effetti collaterali del letrozolo bisogna fare movimento, inizia con un’ attività adatta a te. Assumi vitamina D e magnesio e una volta l’ anno fai un MOC per controllare lo stato delle tue ossa. Il letrozolo blocca gli estrogeni e può portare all’ osteoporosi ( le cure ci sono).

    Coraggio, fatti forza e ce la farai.

    Un abbraccio.

    #13428
    Milu
    Partecipante

    ciao a te e grazie. le tue parole mi sono di conforto anche perchè è così difficile almeno per me condividere con le altre persone tutta questa sofferenza. ho sempre paura di pesare sugli altri, di intristirli e quindi cerco sempre di fare finta di nulla. Ma questo non va bene perchè gli altri lo sentono quando non sei spontanea. una volta amavo molto viaggiare, ora tutto mi spaventa ma chissà che non riesca a cogliere il tuo invito. ti mando un abbraccio grande. Tu come stai? a presto. marina

    #13429
    Moni33
    Partecipante

    Ciao, mi sono permessa di consigliarti attività  fisica perché son un’insegnante di educazione fisica e conosco 8 benefici del movimento non solo per un fatto fisico ma anche per l’ umore e le energie che potresti ritrovare. Con letrozolo che ” incricca” le articolazioni bisogna muoversi e controllare le ossa è  importantissimo.

    Un abbraccio

Stai visualizzando 10 post - dal 1 a 10 (di 10 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.